LUNA

 

 

 

Bellissimo mosaico della totalità e della fase di uscita dell’eclisse totale di luna del Giugno 2011.
Scatti al fuoco diretto di un C8 con Cano 450D di Paolo e Maria Chiara Chifari e Lorenzo Brandoni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco una delle nostre prime immagini lunari "didattiche"; oltre alla scala d'immagine potete notare i nomi principali crateri.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grande immagine di Paolo Marchetti del nostro satellite eseguita con la sua NIKON D80 sul telescopio skywalker; è possibile notare il grande contrasto dell'immagine e apprezzare le varie sfumature di colore. Somma di 10 scatti da 1/200 sec. Elaborazione Astroart, photoshop, lightroom

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kati Bazzucchi e Gianni Rocchi hanno eseguito questo spettacolare scatto all'Osservatorio di Porziano con la Dynax a cavallo del telescopio Skywalker nel mese di Luglio 2007.

 

 

 

 

 

 

 

 

Gianni Rocchi esegue uno scatto della Luna e di Saturno nel 2007

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giampaolo Batori ci regala questi scatti del connubio LUNA-SATURNO avvenuto nel mese di maggio

 

 

 

 

 

 

FAI CLICK QUI PER SCARICARE LA FOTO MOSAICO DI GIANNI ROCCHI

         

Il cratere Gassendi, il cratere Copernico e il cratere Mersenius.

Scatti webcam a Porziano eseguiti da Jacopo Scarponi:

 

Scarica qui la grande immagine mosaico della LUNA fatta da Angelo Sensi

Spettacolari immagini di Luca Bigi in alta risoluzione di crateri lunari e una foto a largo campo eseguita con la tecnica non semplice dell'allineamento a mosaico. RISULTATI ECCEZIONALI

      

 

 

 

Eclissi di Luna di Febbraio 2008 e Agosto 2008

 

      

 Scatti eseguiti da Antonio Forcina alle 04.02 del 21 febbraio 2008

 

 

Foto di Giampaolo Batori Agosto 2008

 

Spiegazione del fenomeno dell'eclissi lunare

 

      

 

Il fenomeno dell’eclisse totale non è facile da ottenere poiché l’orbita lunare non ha la stessa inclinazione di quella terrestre e affinchè avvenga un fenomeno simile c’è bisogno di una buona planarità degli oggetti allineati; nella figura sottostante viene visualizzato questo fatto per l’eclisse di Sole.

affinché avvenga una eclissi di Luna osservabile dalla Terra è indispensabile che la linea dei nodi giaccia lungo la direttrice Terra-Sole, altrimenti il cono d’ombra si proietterà nello spazio aperto.

Dalla figura sottostante possiamo capire la difficoltà nell’ottenere una eclisse totale di Luna: Il piano su cui la Luna ruota interseca il piano su cui la Terra ruota formando una linea di intersezione chiamata linea dei nodi.

L’eclisse di Luna avviene quando Sole-Terra-Luna sono allineati come nella figura a lato. Come è possibile vedere abbiamo due coni di oscuramento, uno d’ombra e uno di penombra; vi sono eclissi di Luna che passano solo nel cono di penombra e quindi il fenomeno è molto ridotto,

mentre altre eclissi passano in ambedue i coni dando vita ad un suggestivo spettacolo di grande intensità, ma sono molto più rare delle prime: basti pensare che dopo l’eclisse del 21 febbraio 2008 fino al 28 settembre 2015, vi saranno altre 15 eclissi di Luna di cui solo 6 sono totali e di queste solo una è osservabile dall’Italia in maniera accettabile.