Eseguita da Nazzareno bellucci dal suo osservatorio privato ad alta risoluzione con un takashi e MX7.

Foto di Gianni Rocchi della celeberrima M 57, è una nebulosa planetaria, in soldoni, una stella esplosa.

Rielaborata con la teoria del colore reale pubblicata su questo sito nel settore CCD & WEBCAM; è bello fare il paragone con la foto sottostante che è stata realizzata con i medesimi accorgimenti di normalizzazione immagini, ma con filtri dicroici (che molti astrofili usano), mentre questa sopra è stata fatta con filtri fotometrici per ricerca scientifica certificati nel passabanda: inequivocabilmente qui si può vedere come è necessario l'uso dei filtri fotometrici per una buona tri-quadricromia altrimenti si rischia di prendere lucciole per lanterne.

M 57

Rielaborata  con il bilanciamento del colore reale, ma eseguita con filtri dicroici che ne alterano i colori perchè non sono buoni passabanda. Eseguita da Daniele Capezzali.

Altra immagine ma in bianco e nero eseguita nel 2002 sempre con HISIS 23.

Questa immagine é particolare, é stata eseguita con una normalissima webcam da computer dal nostro folle sperimentatore Gianni Rocchi, il quale grazie al sito di Steve Chambers, ripetuto in italiano da Fazzoli, ha potuto modificarla per l'astronomia.